Sto stretta in me come il mare in un bicchiere ma se non sto in questo calice messuno mi può bere

lunedì 25 febbraio 2008

Post in tre atti


Il teatro “Sonnilieti” e la compagnia teatrale di Pelandronia sono lieti di presentare, per il ciclo Teatro dell'Assurdo:




“Ricomincio da tre...bafè biscotti e Minè”

Atto primo: Sabato: Godi ,bambina mia, che di doman non v'è certezza!

In vista del tour de force universitario che mi vedrà impegnata fino a Giugno, ho deciso di dedicarmi un Signor fine-settimana, roba da fare impallidire Stakanov.
Cosa ci puo essere di piu perfetto della “fiera del cioccolato”??
gia mi immaginavo affogata in una vasca di cioccolato fondente, con in mano un vasetto di nutella e nell'altra una cioccolata calda (il minimo del servizio dopo il biglietto da pagare all'ingresso)
e invece, niente da fare.
Come dire: l'idea c'è, il ragazzo è intelligente ma non si impegna.
Bella, per carita, ma assolutamente inutile.







Atto secondo: Domenica: Ti amo cosi tanto che..ti sgozzerei!


Adorata domenica!
Ultimamente la domenica pomeriggio è il momento che piu preferisco.
Si da spazio all'animo cinefilo e per questo week end importante ho optato per l'ultimo film di Tim Burton, con quella sagoma di Jonny Deep..
E ho fatto bene.
Inutile dire che bastavano i titoli iniziali per giustificare i soldi del biglietto, che Burton si riconferma il genio che è e che Deep è assolutamente fantastico anche, e soprattutto,con un ciuffo bianco sulla chioma nera.
Ma, ad essere sinceri, il film l'ha scelto quell'altra sagoma del mio fidanzato.


Prima mi ha conquistato con “Come d'incanto”.
Bello, bellissimo e molto molto romantico

Poi ci siamo buttati per “American Gangster
Beh, un po di violenza ogni tanto ci vuole.

Abbiamo continuato con “Non è mai troppo tardi
e li già avrei dovuto capire che qualcosa non andava..

E, infine questo, dove in due ore di film ci sono piu stragi che in “Shinder list”
forse c'è un arcano significato in tutto questo...








Atto terzo: Lunedi: Stanco stanco stanco..e ancora oggi non ho fatto niente!
Prima o poi questo giorno sarebbe dovuto arrivare!
Fortunatamente la mia mozione per rendere la festa madre di Pelandronia un evento mondiale è passata e cosi oggi è stata indetta la giornata della lentezza.
Lieta di avere scoperto che anche i miei professori aderivano all'iniziativa
La mia giornata di 6 ore si è trasformata magicamente in 1 e mezza.
Come inizio non c'è male!




aspririna da sciogliere:
Domani ti sveglierai e sarà lunedì
capisco bene il fatto che non sia una novità
svegliarti nel tuo letto come sempre il lunedì
ma è così rassicurante a volte la normalità
e disarmante il tempo la sua regolarità
ma se oggi tu pensi che un senso non c'è
e hai paura che il mondo finisca qui
domani ti sveglierai e sarà lunedì
uguale è la tua stanza uguale la tua bella allegria
così come ciò che manca sarà certo ancora lì
avrai lo stesso nome sulla tua carta d'identità
la stessa sicurezza di avermi ancora accanto a tema
se oggi ti sembra che un senso non c'è
e i tuoi giorni hai paura che siano tutti così
domani ti sveglierai e sarà lunedì
buona notte amore io non ci sarò più
(Nicolò Fabi-Lunedi)




sabato 23 febbraio 2008

All that I felt was love and grace


Sapphire


Mother,
this is the coldest ground I’ve ever slept on
it is the wind that tells me to keep
my hands grabbing at the rock
it is the wind that whispers the last lie
but all that I felt was love and grace
all that I see here is just haze
is it you that I’m talking to?
or your ashes?
but then again a trial for my being pure
the beauty that I sang was never mine
yet I sang for him and for her
and my lashes
Mother,
that was the hardest cloth I’ve ever woven
you should’ve told me what would come out
of the love I’ve learned to fear
this is the shortest night I’ll ever live


Ormai so che non è piu un caso.
posso cercare per ore la musica che il mio cuore vuole ascoltare senza trovarla.
Poi, ad un tratto, è lei che trova me.
Mi viene a cercare
senza pretese,
senza farsi riconoscere inizialmente,
mi prende con una scusa
e poi non mi lascia piu.
La musica, fino ad ora, mi ha sempre salvato
e ieri sera ha continuato a farlo
ha parlato al cuore
con una voce dolce come le parole che ascoltavo.
Belle le melodie,
a tratti perfette,
a tratti ripetitive
ma mai pesanti o fastidiose.
Sceglie sempre le stradine semisconosciute, la musica
ma una volta che mi insegna una strada
non la dimentico piu.


aspirina da sciogliere:

giovedì 21 febbraio 2008

Sorelle di vita..


Ci fu quella volta in cui ci mangiammo una vaschetta di affogato al cioccolato intera alle 5 del mattino..


E poi quella volta, in Belgio, con la torta mangiata con le mani..


le estati passate davanti alla tivvi?


e quel litigio mortale?te lo ricordi?


che poi quel cretino l'hai piu rivisto?


ma quando mai, la gente è tutta folle..


non puoi capire chi si è rifatto sentire..


non me lo dire..improponibile!


io nel frattempo ho rifatto la cucina, il salotto, e rinnovato la stanza..


Tu hai cambiato casa


Lei lo zito


ma da quant'è che non ci vedevamo, noi?


assai mi pare..


strano, a me sembra che tu non sia cambiata di una virgola.


aspirina da sciogliere:

Crescere insieme senza perdere la propria identità, donarsi per possedere in forma allargata, fondersi in un tutto unico e tuttavia continuare ad esistere ciascunoper proprio conto: questo è il segreto del vincolo dell'amicizia.


~ Siegfried Kracauer


mercoledì 13 febbraio 2008

San Valentino è la festa di ogni cretino..


Adoro le ricorrenze.

Ho sempre pensato che siano un modo per poter concentrare in un solo giorno l'occasione di dimostrare affetto verso qualcuno.

è vero, una cosa del genere si costruisce giorno per giorno. Ma la ricorrenza serve per farci alzare lo sguardo dal consueto e, diciamocelo, per quietare un po la coscienza che ogni tanto ci urla : "e a me nn ci pensi mai??"

Cosi adoro i compleanni, Natale, Pasqua, Pasquetta,1Novembre,anniversari.

Ma ci posso fare niente se odio San Valentino?

Tra le feste comandate è quella piu comandata e io, quando mi dicono di fare una cosa, pazza divento.

La odio sia se sono sola (e ancor peggio c'è il 15, la festa dei single..la festa dei single??? io me la suono e io me la canto?), sia se ho trovato la dolce metà.

Che ha di speciale il 14 febbraio?

che se ne fa la mia metà di un cuore di peluche, una copia di "Io e te 3msc", il cofanetto dvd con tutte le puntate di "Uomini e donne" e la colonna sonora di "Save the last dance"?

e poi che ricorrenza è? che abbiamo fatto il 14 febbraio?

ci siamo dati il primo bacio? ci siamo detti Ti amo? ci siamo ubriacati per la prima volta?

ci dicono:

"Bene, oggi abbiamo deciso che TU farai qualcosa per il tuo Lui/Lei"

passi che il 13 dicembre in citta non trovi nulla senza il riso, passi che il 7 dicembre si mangia solo sfincione, passi che se hai voglia di mimose il 4 marzo te la puoi fare passare perche non ne trovi..

ma questo è troppo..

Non voglio cadere nel luogo comune secondo il quale S. Valentino è nato per vendere Baci Perugina(fosse solo cosi non ci vedrei nulla di male..io li compro ogni volta che posso, veramente)

secondo me invece è proprio la festa di ogni cretino, come dice il detto...


io festeggio te, che sei il mio amore perchè da quanto ti conosco, sono diventata una scema, parlo con la voce da bambina, non passano 6 minuti di fila senza un "giuggiolo", "cucciolo", "puffetto" e stupidaggini del genere..insomma, festeggio il fatto che siamo diventati due idioti


io non ci vedo nulla da festeggiare.


aspirina da sciogliere:


Se un milione di persone crede ad una cosa stupida, la cosa non smette di essere stupida.
(Anatole France)

Chi vede un gigante esamini prima la posizione del sole e faccia attenzione a che non sia l'ombra d'un pigmeo.

(Novalis)


giovedì 7 febbraio 2008

primo giorno a PELANDRONIA




Pelandronia si è popolata.
In qualità di Regina sono ben lieta della grande affluenza ottenuta in un solo giorno di esistenza del Regno.
Stiamo un po stretti, forse. Ma è una grande soddisfazione l'aver riunito in soli 3 mq cosi tanti pelandroni.
Tuttavia oggi, mio malgrado, sono dovuta uscire dallo Stato per le solite noiosissime faccende burocratiche quanto concerne gli affari esteri.
Ebbene, non ho trovato nessuno.
Ora io dico: se sono tutti a Pelandronia e nessuno, come è giusto, fa qualcosa di utile, noi siamo pelandroni rispetto a che? Nessuno sgobbone rispetto al quale possiamo dire di essere felici.

A Pelandronia non c'è neinte da fare, che bello!

Che noia essere Regina

aspirina da sciogliere:

“Da grandi poteri derivano grandi responsabilita”
(Zio Ben-Spiderman)

mercoledì 6 febbraio 2008

Proclamazione regno di PELANDRONIA




Pace e prosperità al popolo blogghiano





Con lealtà di Regina Noi veniamo oggi a compiere quanto in cuor Nostro bramiamo da tempo e con fatica di braccia e sudore di fronte oggi concretizziamo.
Considerando Noi le larghe e forti istituzioni rappresentative contenute nel presente Statuto Fondamentale come un mezzo il più sicuro di raddoppiare coi vincoli d'indissolubile affetto che stringono Noi alla splendida terra ,che tante prove Ci ha dato di fede, d'obbedienza e d'amore, abbiamo determinato di sancirlo e promulgarlo, nella fiducia che esso possa crescere e portare pace ai suoi sudditi,amati figli della Patria.









Perciò di Nostra certa scienza, Regia autorità, avuto il parere del Nostro Consiglio, abbiamo ordinato ed ordiniamo in forza di Statuto e Legge fondamentale, perpetua ed irrevocabile della Monarchia, quanto segue:










Art. 1. - PELANDRONIA si professa Stato laico e retto dal solo spirito di "vegetamento" che il loco che la ospita impone. Gli altri culti ora esistenti sono tollerati conformemente alle leggi.




Art. 2. - Lo Stato è retto da un Governo Monarchico Assoluto il cui Trono è retto dalla Regina assoluta di Pelandronia


Art. 3. - Il potere legislativo sarà collettivamente esercitato dalla Regina ed eventuali consiglieri scelti scrupolosamente dopo attenta analisi




Art. 4. - La persona della Regina è sacra ed inviolabile.




Art. 5. - Alla Regina solo appartiene il potere esecutivo. Ella è il Capo Supremo dello Stato: comanda tutte le forze di terra (mq 3.5..dalle pianure del Lenzuolo alla catena montuosa Cuscini) e di mare(?!); dichiara la guerra: fa i trattati di pace, d'alleanza, di commercio ed altri, dandone notizia ai sudditi tosto che l'interesse e la sicurezza dello Stato il permettano, ed unendovi le comunicazioni opportune.



Art. 6. - La Regina nomina a tutte le cariche dello Stato; e fa i decreti e regolamenti necessarii per l'esecuzione delle leggi, senza sospenderne l'osservanza, o dispensarne.



Art. 7. - La Regina solo sanziona le leggi e le promulga.

Art. 8. - La Regina può far grazia e commutare le pene.


Art. 9. - La Regina convochera corpi scelti di pulizia ogni sette Soli : può prorogarne le sessioni, e disciogliere il corpo speciale, se necessario; ma inquest'ultimo caso ne convoca un'altra nel termine di quattro mesi.




Art. 10. - Durante l'assenza della Regina, il Principe suo più prossimo parente, nell'ordine della successione al trono sarà Reggente del Regno, se ha compiti gli anni vent'uno.



Art. 11. - Nell'impossibilità di governo del Principe, la Regina si riserva il diritto di scegliere il Reggente senza alcun obbligo di revoca.



Art. 12. - In tal caso (v.art 13)la prima scelta, in ordine di successione, sarà rivolta al Primo Ministro (nella persona di Winnie The Pooh).



Art. 13. - Nell'impossibilita di governo delle cariche sopracitate, governerà la Regina Madre



Art. 14. - Le disposizioni precedenti relative alla Reggenza sono applicabili al caso, in cui la Regina maggiore si trovi nella fisica impossibilità di regnare. .


Art. 15. - La Regina Madre è tutrice della Regina finché ella abbia compiuta l'età di venti anni; da questo punto la tutela passa al Reggente.


Art. 16. - I diritti spettanti alla podestà civile in materia beneficiaria, o concernenti all'esecuzione delle Provvisioni d'ogni natura provenienti dall'estero, saranno esercitati dalla Regina.



Art. 17. - La dotazione della Corona è conservata durante il Regno attuale quale risulterà dalla media degli ultimi dieci anni. La Regina continuerà ad avere l'uso della dispensa di cucina, ville e giardini, bagni e dipendenze, non che di tutti indistintamente i beni mobili spettanti alla corona, di cui sarà fatto inventario a diligenza del un Ministro responsabile del Tesoro(Zio Paperone).

Art. 18. - Oltre i beni, che la Regina attualmente possiede in proprio, formeranno il privato suo patrimonio ancora quelli che potesse in seguito acquistare a titolo oneroso o gratuito, durante il suo Regno. La Regina può disporre del suo patrimonio privato sia per atti fra vivi, sia per testamento, senza essere tenuto alle regola delle leggi civili, che limitano la quantità disponibile

Art. 19. - Il Reggente prima d'entrare in funzioni, presta il giuramento di essere fedele alla Regina, e di osservare lealmente lo Statuto e le leggi dello Stato.



Art. 20. - Tutti i regnicoli, qualunque sia il loro titolo o grado, sono eguali dinanzi alla legge. Tutti godono egualmente i diritti civili e politici, e sono ammissibili alle cariche civili, e militari, salve le eccezioni determinate dalle Leggi (a tale scopo non sono ammessi lavoratori, gente laboriosa nè maniaci del lavoro)



ARt. 21. - Essi contribuiscono indistintamente, nella proporzione dei loro averi, ai carichi dello Stato.


Art. 22. - La libertà individuale è garantita.
Niuno può essere arrestato, o tradotto in giudizio, se non nei casi previsti dalla legge, e nelle forme ch'essa prescrive.

Art 23.- Tutti fanno qualcosa, tranne al Regina

Art. 24. - Il domicilio è inviolabile. Niuna visita domiciliare può aver luogo se non in forza della legge, e nelle forme ch'essa prescrive.



Art. 25. - Non sono ammesse visite nelle ore del Giusto Riposo prescritto dalla legge e cioe:

1)mattina ore 12

2)pomeriggio ore 15


3)sera ore 23(eccetto proroga del sabato: ore 3).




Art. 26. - Tutte le proprietà, senza alcuna eccezione, sono della Regina


Art 27.- Nei mesi piu caldi tutta la popolazione si impegna a potare le pianure e lasciare le finestre aperte affinche la Regina possa pelandrare come piu crede


Art 28. Nessun suddito potre ricordare alla Regina cosa fare o cosa non fare (soprattutto sotto periodi di guerra e/o esami)


Art 29. Ogni settimana il Regno dovra essere fornito di viveri e sarà premura del ministro degli esteri occuparsene.


Art 30. Pelandronia dara asilo a qualsiasi essere vivente sulla terra che vorrà sottrarsi alla perseguitazione in Patria da parte di coloro che vorrebbero costringerlo a studiare, lavorare o fare qualsiasi attività che richieda dispendio di energie.


Art. 31. - Ogni legge contraria al presente Statuto è abrogata.

Art. 32. - Il presente Statuto avrà il pieno suo effetto a partire da oggi .




Pelandronia




addì sei del mese di Febbraio l'anno duemila e otto, e del Regno Nostro il primo.









REGINA DI PELANDRONIA



Il Ministro e Primo Segretario di Stato per gli affari dell'Interno
WINNIE THE POOH

Il Primo Segretario di Stato per gli affari di Finanze
ZIO PAPERONE

Il Primo Segretario di Stato dei Lavori Pubblici, dell'Agricoltura, e del Commercio
DYNAMITE SAM


Ministro della Sanita

L'ALLEGRO CHIRURGO



Il Primo Segretario di Stato per gli Affari Esteri
9 IL BOVE



Il Primo Segretario di Stato per gli affari di Guerra e Marina
IL PIRATA POPO'



Il Primo Segretario di Stato per la Pubblica Istruzione e i diritti giovanili
PETER PAN






un'immagine del nostro amato Paese



Aspirina da sciogliere:



"E' una fatica da cani oziare. Ma non protesto contro la fatica purché miri ad uno scopo preciso."




(Oscar Wilde)